Customer Engagement

Video interattivo personalizzato: lo standard d'oro del marketing video

Por Liz Roche, Diretora de Marketing de Produtos, Soluções de Engajamento de Clientes para Soluções de Comércio Digital na Pitney Bowes

In un'altra epoca, prima dell '“era del cliente” in cui viviamo attualmente, i video di marketing probabilmente erano efficaci nel veicolare i messaggi delle aziende, ma la comunicazione consisteva essenzialmente in un monologo in cui una persona parlava in modo generico e indistinto a tutto il pubblico.

Oggi i video statici continuano ad essere un valido strumento di marketing e a godere di una certa popolarità tra gli spettatori (lo scorso anno il video ha rappresentato il 64% di tutto il traffico Internet generato dagli utenti), ma le aspettative dei consumatori si sono evolute e ampliate. Ora quello che vogliono è un'esperienza personalizzata e interattiva.  Per soddisfare questa esigenza,  le aziende stanno cominciando ad adottare un nuovo approccio, realizzando video interattivi personalizzati che consegnano "chiavi in mano" allo spettatore, permettendogli di controllare e gestire a proprio arbitrio l'esplorazione dei contenuti per un'esperienza realmente unica.

Questi video rappresentano il futuro del customer engagement per alcune delle aziende di spicco il viaggio verso il futuro è già iniziato, anche se c'è ancora molto lavoro da fare.

Consideriamo, ad esempio, SAP, i cui canali di grande successo su YouTube classificano i video in bucket corrispondenti a singole tipologie di acquirenti. In tal modo, i clienti retail possono iscriversi al canale SAP for Retail, quelli interessati alla gestione delle relazioni con la clientela possono invece esplorare il canale SAP CRM e così via, grazie ai ben 11 diversi canali disponibili.

Tuttavia, questi video non consentono allo spettatore di gestire autonomamente la propria esperienza, ad esempio scegliendo i contenuti a cui accedere all'interno dei video o quando guardarli. Inoltre, non forniscono una personalizzazione individuale basata sulle informazioni e i dati che si conoscono riguardo allo spettatore. 

Un altro esempio significativo di azienda che sta sperimentando con la personalizzazione e l'interattività nei video è Roku. Leader nel settore dello streaming multimediale, questa azienda ha infatti cominciato a lanciare pubblicità che non solo sono rivolte a un target specifico di utenti sulla base delle loro abitudini di visualizzazione, ma offrono anche un'interazione in tempo reale attraverso giochi e tour virtuali. 

Queste pubblicità hanno senz'altro il potenziale di risolvere l'annoso problema degli spettatori che cambiano canale o si dedicano ad altro quando vanno in onda i consigli per gli acquisti, ma anche Roku, come SAP, sta probabilmente perdendo una preziosa opportunità per consentire agli spettatori di essere registi della loro avventura.

"Il vostro video mi è piaciuto moltissimo. L'ho guardato mentre bevevo il caffè."

Per capire perché i video interattivi personalizzati rappresentano oggi il gold standard nel settore dei video e cosa stanno perdendo SAP, Roku e altre aziende, prendiamo in esame il caso di Security First Insurance, una società con sede in Florida. ILa sua sfida consisteva nell'aiutare i suoi 227.000 assicurati a comprendere meglio la loro copertura, offrendogli al tempo stesso una customer experience eccezionale e una risposta ottimizzata alle catastrofi, il tutto in un formato di facile comprensione.

Da quando Security First ha iniziato a utilizzare video interattivi personalizzati, i clienti possono controllare quali video guardare e quando. Inoltre, dai video stessi possono essere indirizzati a un'ampia gamma di passaggi successivi, come leggere il blog, parlare con un responsabile delle vendite o visitare un portale di assistenza clienti.

Il feedback dei clienti è stato positivo. Tre persone su quattro guardano almeno quattro minuti di video e Marissa Buckley, Vice Presidente del settore marketing di Security First Insurance, riferisce che: "La gente dice: ‘Il vostro video mi è piaciuto moltissimo. L'ho guardato mentre bevevo il caffè’."

Vantaggi in termini di profitti

Come ha dimostrato Security First, i video interattivi personalizzati riescono a catturare e mantenere l'attenzione di clienti costantemente sottoposti a un'enorme quantità di stimoli di ogni genere e, se opportunamente integrati nella strategia di marketing globale di un'azienda, saranno in grado di migliorare notevolmente i livelli di customer experience e di customer engagement.Dunque, perché aspettare?

È il momento di preparare il set per cominciare subito a girare i vostri video interattivi personalizzati. 

Per ulteriori informazioni, guardate la dimostrazione sui video interattivi personalizzati di Pitney Bowes oppure leggete il nostro recente post dal titolo 4 motivi per cui il video interattivo personalizzato può essere considerato il futuro del servizio clienti.