Brindisi skyline

Location Intelligence

Comune di Brindisi

Il comune di Brindisi modernizza la mappatura per conservare il suo millenario patrimonio architettonico.

Profilo del cliente

  • Città italiana portuale di quasi 90.000 abitanti che si affaccia sul mare Adriatico
  • Un importante centro di commerci sin da quando faceva parte dell’antica Grecia, prima di essere conquistata dai Romani nel 267 a.C.
  • Nota per i numerosi monumenti che risalgono fino ai tempi dei Romani
  • Gli attuali amministratori della città danno priorità ai problemi riguardanti il patrimonio storico-architettonico, ambientali e idrologici

Obiettivi del comune

  • Migliorare i servizi offerti agli abitanti e agli appaltatori del comune accelerando le prestazioni del software di mappatura.
  • Ridurre i tempi di aggiornamento delle mappe mettendo in grado il personale municipale di apportare modifiche autonomamente.
  • Estendere le funzionalità di mappatura a utenti dell’intero comune.

I vantaggi

  • Prestazioni di mappatura dell’80–90% più veloci
  • Le mappe vengono aggiornate più spesso poiché i dipendenti ovunque nella città possono modificare le mappe personalmente
  • Gli aggiornamenti alle mappe sono disponibili entro 1 minuto
  • Riduzione del 20–25% del tempo speso dal personale in operazioni di mappatura

Tecnologia utilizzata

Spectrum Spatial Analyst – Applicazione Web GIS

Spectrum Spatial Analyst di Pitney Bowes è un'applicazione di mappatura Web e GIS avanzata e pronta all'uso che fornisce un accesso semplificato ai dati spaziali cruciali mediante un browser o un dispositivo mobile.

Ulteriori infomazioni

MapInfo Pro™

Visualizzate i dati di business con una potente applicazione di mappatura e analisi geografica che offre un punto di vista nuovo – e ancora più immediato – sul patrimonio di conoscenze dell'azienda. A colpo d'occhio, la relazione tra geografia e dati.

Ulteriori infomazioni

Panoramica

Brindisi è città antichissima, nata come insediamento dell’antica Grecia. Conservarne il millenario patrimonio architettonico è uno dei problemi fondamentali per gli attuali amministratori della città. La sua prossimità al mare Adriatico rende cruciali anche i problemi idrologici e ambientali.

Da vari anni Brindisi utilizza la tecnologia della mappatura per visualizzare informazioni sulle soluzioni per la protezione ambientale, sulle zone risultanti dalla pianificazione urbanistica e su caratteristiche analoghe di singole proprietà immobiliari. Quando si è resa necessaria una tecnologia più sofisticata, la città ha implementato una soluzione di Pitney Bowes che assicura prestazioni più veloci dell’80-90 per cento, al tempo stesso migliorando drasticamente l’intuitività delle mappe e riducendo notevolmente il tempo speso dal personale in operazioni di mappatura.

Il problema a cui ha dovuto far fronte il comune

Città portuale dell’Italia meridionale, nella regione Puglia, per più di duemila anni Brindisi ha svolto un ruolo importante nella storia culturale e commerciale dell’Europa. Oggi, il comune continua a essere un pioniere delle tecniche di conservazione ambientale. “Brindisi non è una grandissima città, ma deve far fronte a vari problemi di protezione ambientale, paesaggistici e idrologici”, spiega Teodoro Indini, architetto e funzionario del comune di Brindisi.

Per analizzare questi problemi, da lungo tempo la città utilizza un software di mappatura. Il personale municipale e i dipendenti del comune accedono a un’applicazione GIS online per rispondere a domande concernenti la zonizzazione, visualizzare limiti di aree protette per salvaguardare l’ambiente, e determinare limitazioni ai permessi e paesaggistiche su specifiche proprietà.

In precedenza la soluzione GIS online era basata su MapXtreme® di Pitney Bowes. Visualizzava le informazioni di cui Brindisi aveva bisogno, ma la città desiderava una soluzione più moderna e quindi decise di aggiornarla passando a Spectrum® Spatial Analyst (SSA) e alla nuova versione di MapInfo® Pro Advanced di Pitney Bowes.

“La nuova soluzione di Pitney Bowes ha ricevuto gli apprezzamenti sia da parte dei cittadini sia dai professionisti del comune di Brindisi che utilizzano questo nuovo servizio di web mapping.” Teodoro Indini
architetto e funzionario del comune di Brindisi

     

La soluzione

La città si è avvalsa dei servizi di Geo Marketing srl, partner di Pitney Bowes, per installare e configurare la soluzione. Ora, SSA acquisisce sia dati interni che informazioni regionali da fonti esterne che siano state appropriatamente certificate.  MapInfo Pro genera mappe in base a questi dati. Sulla stessa mappa è possibile visualizzare simultaneamente più di 128 livelli, mettendo quindi in grado gli utenti di Brindisi di creare mappe per rispondere a un’ampia gamma di esigenze.

Per esempio, un gruppo di livelli rispecchia limitazioni relative a edifici. “Tra molti altri fattori, mostra quali proprietà sono situate presso un corso d’acqua e dove le strutture non possono superare una determinata altezza a causa della loro vicinanza all’aeroporto”, spiega Indini.

Brindisi offre livelli di accesso differenti alle informazioni di mappatura. Alcuni dati sono di dominio pubblico (esaminabili sul sito brindisiwebgis.it), altri sono disponibili solo per i dipendenti interni e altri ancora per gli appaltatori del comune come architetti, ingegneri e geologi.

“Tramite SSA, gli utenti possono interrogare il nostro database SSA per sapere chi possiede una particolare proprietà, cosa può esservi costruito e le pertinenti norme o leggi che si applicano”, continua Indini. “Gli utenti possono allegare uno stampato di queste informazioni alle domande di permesso di costruire.” Possono anche salvare e poi annotare in modalità digitale le versioni personalizzate delle mappe.

“Nei suoi rapporti con il nostro comune Pitney Bowes ha sempre dimostrato professionalità, serietà e rispetto ad alti livelli. Abbiamo un rapporto di lavoro eccellente.” Teodoro Indini
architetto e funzionario del comune di Brindisi

          

I vantaggi

Il feedback degli utenti è stato quasi totalmente positivo. “La nuova soluzione di Pitney Bowes ha ricevuto gli apprezzamenti sia da parte dei cittadini sia dai professionisti del comune di Brindisi che utilizzano questo nuovo servizio di web mapping”, dice Indini. Il motivo è, in parte, il fatto che le prestazioni del sistema sono molto più veloci. “È tra l’80 e il 90 per cento più veloce del nostro sistema tradizionale”, spiega Indini.

L’intuitiva interfaccia della soluzione consente ai dipendenti ovunque nella città di modificare le mappe personalmente. “La persona che effettivamente lavora al problema può determinare come sarà visualizzato”, continua Indini. E gli aggiornamenti vengono distribuiti molto più rapidamente. Per esempio, ho tracciato un gasdotto in SSA e nell’arco di un minuto il disegno era disponibili a tutti gli utenti delle nostre mappe.”

Questo significa che abitanti, dipendenti e appaltatori accedono a mappe aggiornate. Al contempo, la nuova soluzione ha ridotto del 20-25 per cento il tempo che il gruppo di lavoro di Indini spende in operazioni di mappatura. Indini è entusiasta della soluzione e della partnership stretta con Pitney Bowes che ha facilitato al suo gruppo di lavoro la realizzazione di questo obiettivo.

“Nei suoi rapporti con il nostro comune Pitney Bowes ha sempre dimostrato professionalità, serietà e rispetto ad alti livelli”, afferma Indini . “Le persone che lavorano per Pitney Bowes danno sempre risposte tempestive. Abbiamo un rapporto di lavoro eccellente.”