Statuto del Comitato esecutivo

Il Comitato esecutivo avrà tutti i poteri e l'autorità del Consiglio di amministrazione nella gestione delle attività e degli affari della Società, ma il Comitato non avrà il potere di:

1. Modificare l'atto costitutivo

2. Adottare un accordo di fusione o unione

3. Proporre agli azionisti la vendita, la locazione o lo scambio di tutti o sostanzialmente tutti i beni mobili e immobili della società

4. Proporre agli azionisti uno scioglimento della società o la revoca di uno scioglimento

5. Modificare gli statuti

6. Dichiarare un dividendo o autorizzare l'emissione di azioni

Il Comitato sarà composto da un minimo di tre consiglieri. Ad eccezione del Chief Executive Officer, che può essere membro del Comitato, tutti i membri del Comitato saranno indipendenti in base ai criteri di indipendenza stabiliti dal CdA in conformità agli statuti e alle norme applicabili, nonché ai criteri per l'ammissione a quotazione del New York Stock Exchange. Il CdA nominerà con cadenza annuale i membri del Comitato, incluso un consigliere che ricoprirà il ruolo di Presidente del Comitato, dopo avere preso in considerazione le proposte del Comitato per la governance.

Ove consentito dagli Statuti rettificati e riformulati della Società, in caso di assenza o interdizione di un membro del Comitato, il membro o i membri presenti a qualsiasi riunione del Comitato e non interdetti dal voto, indipendentemente dal fatto che raggiungano o meno il numero legale, possono nominare all'unanimità un altro consigliere indipendente come sostituto del membro del Comitato assente o interdetto per la riunione.

Settembre 2013